Custom Title Excerpt

L’autunno, stagione saggia

E PIENA DI BUONI CONSIGLI

In autunno la natura si ritira per spingere la radici in basso e prepararsi per l’inverno; vale per tutti gli organismi, quindi anche il nostro corpo.

La luce del sole perde di intensità e gli effetti dell’imminente cambio di stagione si fanno sentire sia sul corpo che sulla mente. Le giornate si accorciano con minore esposizione alla luce solare e queste differenze di intensità sono fondamentali per lo sviluppo del ciclo vitale degli esseri umani.

Cambia il nostro bioritmo, cambiano le ore di luce, e questo porta ha modificazioni importanti nella produzione di alcuni neurotrasmettitori come melatonina e seratonina, responsabili del ritmo sonno-sveglia,  del tono e dell’umore.

In autunno i nostri organi vitali sono bersagliati e sottoposti a forti picchi energetici: in particolare polmoni, intestino crasso, reni e fegato. Questo fa si che l’intestino sia più gonfio ed irritabile a causa di un cattivo assorbimento dei minerali responsabili dell’equilibrio di tutte le nostre funzioni fisiologiche.  Si innesca uno squilibrio degli scambi metabolici e anche del sistema ormonale. Si può alterare l’equilibrio acido-basico ed il corpo rischia di andare in acidosi.

A queste alterazioni del nostro corpo potremmo aggiungere la pigrizia e la maggior fatica a riprendere l’attività fisica,  se ne facciamo: i processi serotoninergici si alterano e si generana la tipica fame da stress che allunga i tempi di digestione e fermentazione dei cibi. Tutto questo modifica l’equilibrio degli umori circolanti sangue-linfa che a loro volta alterano l’equilibrio termico, pregiudicando l’irrigazione circolatoria del sangue sulla pelle. Un vero e proprio effetto a cascata!

I maggiori problemi agli organi interni spingono la circolazione sanguigna a lavorare di più all’interno che all’esterno e questo fa si che la pelle sia meno irrorata: i tessuti sono meno ossigenati e la pelle inizia a squamarsi per liberarsi dagli strati più esterni, venendo meno la funzione di barriera e protezione. Risultato: la pelle diventa più pallida e fredda.

In questo periodo molti dolori si accentueranno, sintomi vari da malessere, insonnia, irritabilità, malumore, ansia, mal di testa, schiena, spossatezza, debolezza alle gambe, sonnolenza e stanchezza diffusa: possibili inestetismi inizieranno a comparire come cellulite, adipe, unghie indebolite e danneggiate, pelle spenta, secchezza dell’epidermide, capillari più evidenti, rughe più accentuate.

Tutto cio accade perché il nostro organismo prova a liberarsi dalle tossine che il corpo non riesce ad espellere.

Dobbiamo aiutare a detossinare il corpo e neutralizzare le tossine rimuovendole dall’organismo.

Possiamo farlo in tre passi:
– il primo passo è lo sblocco di articolazioni, dei muscoli, visceri e connettivo;
– il secondo passo è quello di agire sulla pelle ripristinando la microcircolazione, l’idratazione e l’equilibrio del pH, in modo da stimolare la sua funzione primaria di organo emuntore;
– il terzo passo è lavorare sul sistema nervoso e sensoriale, al fine di riportare in equilibrio la percezione dei cinque sensi e la definizione della mappa corporea.

Il risultato sarà di sensazione di benessere estremamente profonda, unita ad una incredibile efficacia estetica.

I nostri trattamenti permettono di raggiungere questo obiettivo, grazie alla combinazione di manualità e prodotti naturali.

Leave a comment

You must be logged in to post a comment.